La grande fuga, vergogna italiana

Share

Il Veneto è la seconda Regione in Italia per numero di abitanti che hanno fatto le valigie. Solo nel 2015 se ne sono andati in 10.374 chiedendo la residenza in altri Stati e in tutta Italia sono 4.8 milioni di residenti che in 10 anni se ne sono andati.

Dobbiamo affrontare di petto e senza paura questione: la fuga all’estero, di giovani e meno giovani, è una pestilenza che va debellata.

I numeri sono da vero e proprio esodo, dovuto ad una serie di problemi strutturali che noi di SiamoVeneto denunciamo da sempre: burocrazia, mancanza di meritocrazia, parassitismo, sistema fiscale vessatorio al limite della rapina, lentezza della pubblica amministrazione, incapacità dello Stato a modernizzare il proprio territorio, stipendi da fame, disoccupazione giovanile e mancanza di prospettive per il reinserimento dei over 50, delocalizazzioni, mancanza di una vera strategia per lo sviluppo sociale ed economico, mancanza di sicurezza… e la lista potrebbe andare avanti a lungo.

A scappare oggi non sono più solo le “menti brillanti” che trovano la fortuna in Stati lontani, ma anche coloro che sono alla ricerca di una lavoro “qualsiasi” che in Italia non si trova più.

E la scelleratezza di tutto ciò è che se da un lato facciamo andare via “i nostri”, dall’altro apriamo le porte incondizionatamente a tutti; ci priviamo di eccellenze, per accontentarci di un esercito di persone a cui non sappiamo neppure come far passare il tempo perchè prive di qualsiasi capacità utile alla nostra società ed economia. Quello che sappiamo però, è che a pagare le scelte di questo sistema perverso sono da un lato gli unici a mantenere in attivo questo Paese (i veneti) e dall’altro sono i tanti che vorrebbero rimanere nella terra in cui sono nati ma si ritrovano costretti a fuggire per racimolare uno stipendio che permetta loro di arrivare a fine mese sognando un futuro.

Questo schifo deve finire. Dobbiamo avere il coraggio di dire basta. Dobbiamo essere in grado di emanciparci e disconnetterci da uno Stato che ci ha tolto tanto senza darci nulla in cambio.

Diciamo basta alla convivenza con lo Stato italiano. Siamo Veneto, indipendenza!

Giacomo Mirto
Portavoce SiamoVeneto

Share